mercoledì 9 gennaio 2013

Forza ragazzi !

La traversa con il materiale per la perforazione ed il campo sta facendo progressi inaspettati, visto come si era messa all'inizio. Altre  60 miglia ieri ! Arrivo a destinazione previsto per il fine settimana, in modo da poter allestire il campo in tempo per la perforazione.


Come vedete la traversa prevede anche dei momenti di relax, come l'esercizio sul tappeto elastico. Pete si sta esibendo in un Fly Over. In realtà si tratta di un tuffo vero e proprio su una sacca/serbatoio che contiene 4000 litri di carburante. Sia Pete che la sacca/serbatoio hanno retto all'impatto.


Il blog sembra avere riscosso successo. Più di 900 visualizzazioni fino ad ora. 
Non mi sento proprio solo !!!
Il difficile è mantenere le aspettative dei "followers".

Nei prossimi due giorni sarò al campo remoto per l'addestramento. Lo chiamano "Happy Camper". Vi saprò dire quanto "happy" sarà.

A presto,
Carlo



28 commenti:

  1. Caro Carlo
    Questa è la prima volta che partecipo ad un blog .... Ti informo che stiamo provvedendo a mettere un link sul sito del Museo Nazionale dell'Antartide. Ti auguro buon lavoro e addestramento al Happy Camp!
    Carlo Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Carlo Alberto,
      come follower, non sei male ;-)

      Spero di tenerlo informato anche con informazioni di prima mano sulla perforazione.

      A presto,
      Carlo

      Elimina
  2. Ciao Carlo
    è bello poter vedere cosa fai in Antartide! Ci mostrerai anche l'attività a "Happy Camper"?
    Clara Turetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Clara,
      i followers del blog aumentano. Spero di non deludere le aspettative di tutti.

      Ciao, Carlo

      Elimina
  3. Ciao Carlo
    ottima idea il blog cosi possiamo partecipare anchee se non in prima persona alla missione! prossima volta però vorremmo vedere anche una tua performance al 'volo'
    Eleonora

    RispondiElimina
  4. Grande Prof.! Bella idea quella del Blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo, spero di non deludere le aspettative.
      I followers cominciano ad apprezzare e io sto imparando un sacco di cose.
      CB

      Elimina
  5. Bello! Emozionante! Grazie, così anche noi virtualissimi follower potremo assaporare il piacere di questa avventura. In bocca al lupo e complimenti. Giulia Galluccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho in preparazione un altro post. Spero sia on line a breve.
      CB

      Elimina
  6. ..azz Carlo !!!
    Fichissima questa idea !!
    Ti dirò: ho seguito per + di una stagione il blog di un ricercatore tedesco che passava al Polo Sud l' INVERNO (!!!).
    Ci manderai qualche bella foto anche tu ?
    Ciao, complimenti e a risentirci nei prossimi giorni.

    Stefano Antoniutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefano,
      mi fa piacere ricevere commenti anche dai colleghi. Devo dire che avevo iniziato questo blog con poca esperienza e scarse aspettative. Ora, l'esperienza non è aumentata molto, ma vedo che un sacco di persone sono interessate alla cosa e quindi vale la pena di andare avanti.
      A presto,
      Carlo

      Elimina
  7. Ho linkato il tuo blog su Caterpillar la trasmissione di Radio 2.
    spero non ti dispiaccia... :)
    Ciao!
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che no.
      Ci sentiamo da Cirri ;-)
      Saluti a tutti,
      Carlo

      Elimina
  8. Un caro saluto da San Giobbe, Professore. La prossima volta che ci vedremo per un caffè le farò mille domande!!
    In bocca al lupo per la missione. Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Lisa,
      e il caffè lo pago io ;-)

      A presto,
      CB

      Elimina
  9. Una curiosità: si vedono aurore australi? Nell'emisfero nord questo periodo sembra molto proficuo per vedere aurore boreali, è così anche in Antartide?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna aurora australe. In questo periodo il sole è presente per 24h al giorno.
      Durante la lunga notte antartica, si possono vedere molte aurore, anche dalla Base di McMurdo, dove sono ora.
      CB

      Elimina
  10. Mirella Baldan11 gennaio 2013 05:20

    Che bello poterti seguire! mio figlio si sta appassionando alla tua "avventura" tra i ghiacci.
    Un abbraccio per riscaldarti
    Mirella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo Mirella,
      mi fa piacere di essere seguito anche dai "giovani esploratori".
      Spero di postare nuovi blog.
      Carlo

      Elimina
  11. Che era un Prof. atipico lo sapevo già..:)complimenti per il blog....in bocca al lupo MG=Maria Giovanna

    RispondiElimina
  12. Zio bon, ma sti americani, anche due giorni di campo di addestramento in Antartide? Carlo, se torni "happy" dal campo remoto facci sognare col salto sul serbatoio: fatto quello ti promuovono subito a capo traversa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tornato sano e salvo. Paolo, non hai idea che emozione e che bello essere di nuovo on board.
      A presto, Carlo

      Elimina
  13. Ciao Carlo, complimenti e buon lavoro !!
    Davvero affascinante poter seguire la tua missione da qui, devo dire che uno degli aspetti che più mi affascina, scorrendo il tuo blog, è la logistica che sottende a queste spedizioni, nulla è lasciato al caso.
    Ancora buon lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola Stefano,
      piacere sentirti.
      La logistica è effettivamente pesante e molto affascinante.
      Meccanici ed ingegneri fanno davvero miracoli nel riparare, in condizioni estreme, un container rotto a metà oppure saldare un microcircuito in un'apparecchiatura elettronica.
      Davvero formidabili.

      Ciao,
      C

      Elimina
  14. ciao carlo, stupendo erebus! è sciabile? (ma nessuno si è portato due sci?) Complimenti per il blog e l' organizzazione. Qui nevica finalmente. A presto. Nicola e Rosy

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Oggi molta neve anche qui e siamo ancora bloccati alla base, ormai da quattro giorni. Questo comincia ad avere conseguenze sul programma scientifico.
      A presto,
      C

      Elimina