martedì 15 gennaio 2013

Il mio compagno di stanza


Il mio compagno di stanza si chiama Robert Pitman, naturalmente Rob per gli amici. Lavora per la Southwest Fisheries Science Center della NOAA
Assomiglia vagamente a James FInlayson, il nemico di Ollio e Stanlio, quello con i baffetti per intenderci, solo che lui è il più grande esperto in circolazione di orche marine. Conosce le orche della Baia di Mc Murdo una per una.

Mentre aspetta le orche Rob fotografa tutto quello che gli passa sotto gli occhi. Ecco alcune immagini spettacolari riprese dal pack

Abbiamo orari decisamente diversi, poiché Rob lavora prevalentemente di notte, quando le orche si addentrano nella Baia di McMurdo e vanno a caccia di foche e pinguini. Nonostante questo abbiamo parlato molto delle relative ricerche e lui ha delle storie veramente interessanti.



Filma, fotografa  e censisce le orche; quando possibile attacca alla pinna caudale un rivelatore che trasmette la posizione dell'orca e molti altri parametri di interesse per gli oceanografi. Le orche viaggiano molto ed in 40 giorni vanno  e tornano da qui al Brasile. Non male, vero ?

Se non riescono a catturare le prede in mare, le orche adottano una tecnica particolare di caccia che consente loro di arrivare fino agli animali che riposano sui blocchi di ghiaccio. Nuotando infatti in coppia riescono a produrre delle onde così alte che arrivano oltre i blocchi di ghiaccio e spazzano le malcapitate foche. 

Mi sono fatto dare qualche foto e filmati che lui e il suo gruppo hanno fatto in questi giorni. Veramente interessanti. 

Il lavoro di preparazione qui alla Base procede bene, ma il maltempo non ci consente di trasportare il materiale e il personale della perforazione. Un nuovo tentativo è previsto per domattina.

C





















11 commenti:

  1. Che creature meravigliose..
    Questo blog ogni giorno regala un pò della bellezza del mondo che ci circonda..
    Si viaggia anche così...

    RispondiElimina
  2. Ciao Carlo
    la Rosy rompe!!!! (simpaticamente)
    Beato tu che sei nuovamente in Antartide
    Ciao
    Carlo Andreoli

    RispondiElimina
  3. Il filmato sulle orche, con quelle raffiche di vento, è davvero emozionante. Caspita, veder apparire un'orca così vicina deve essere un'esperienza unica. Sono rimasta a bocca aperta!
    a presto Professore! spero che le condizioni meteo siano favorevoli per il vostro trasferimento.
    Lisa

    RispondiElimina
  4. Grazie Lisa,
    lo speriamo tutti. Stiamo ancora bloccati alla base con un tempo ..... da orche.
    C

    RispondiElimina
  5. Caterina vorrebbe un orca piccolina....
    ieri sera"brindisi per carlo"
    ci manchi tanto Stefano,Cristina Caterina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ragazzi,
      qui sempre tutto OK. Il tempo in miglioramento e presto al campo.
      C

      Elimina
  6. Ti siamo grati del viaggio nel blog - davvero interessante - buon lavoro Carlo. Noi continuiamo a collaborare per il conto alla rovescia !
    Renata e Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io se posso faccio dei post ....
      Ciao, Carlo

      Elimina